l’Arturità – Socialisti Gaudenti – Calcetto e lavoro

l’Arturità – ArturinSportivo – La staffetta Rivera-Mazzola
19 marzo 2017

l’Arturità – Socialisti Gaudenti – Calcetto e lavoro

l’Arturità 30 Marzo 2017.

Il caro Ministro Poletti ci ha dato ulteriormente occasione di prenderlo in giro partendo dalle sue stesse parole. Siano giuste o meno, lo giudichino gli altri. Noi abbiamo cercato di mettere insieme una serie di immagini sfruttando il binomio calcio/lavoro. Ecco quello che ne è uscito fuori: 

 

 

 

– Il portiere volante come metafora del precariato;

– Per l’espulsione non vale l’articolo 18.

– 3 voucher a vittoria, 1 voucher in caso pareggio, 0 per la sconfitta;

– Il giocatore che non viene mai schierato non è altro che un esubero;

– L’arbitro non è altro che un ostacolo alla deregulation;

– Un allenatore che cambia troppi moduli ha preso troppo sul serio questa storia della flessibilità;

– Il picchetto è il nuovo catenaccio;

– Un giocatore che si ritira a 32 anni non è altro che un esodato;

– Cos’è diventata la fabbrica? Una jungla, CAZO!;

– Quando manca il decimo a calcetto ti rivolgi all’agenzia di collocamento;

– Il fuorigioco è un ostacolo alla produttività;

– Il calcio di rigore è uno strumento dei capitalisti per sfruttare i lavoratori;

– Roberto Baggio è il migliore anche a lavoro;

– Il capitano è quello con più know-how.

 

Socialisti Gaudenti per l’Arturità

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi